Gestire la crisi: il racconto della comunicazione nel settore alberghiero in seguito al terremoto di Ischia

Lorena Bruno

fearNon si può dire di saper comunicare se non prima si è gestito un momento di crisi. Raccontare un’azienda nella sua quotidianità è un’attività lineare – se tutto va come deve andare –, che comprende la condivisione di notizie, di immagini, il racconto delle iniziative e dei luoghi.

Cosa succede invece in un momento di crisi? In un momento in cui, per esempio, l’immagine del cliente risente negativamente di un evento che può dipendere dalla politica aziendale o da un imprevisto come il terremoto?

Il terremoto del 21 agosto a Ischia ha fatto due vittime, danneggiato luoghi e persone e tutta l’isola ha subito le ripercussioni di quelle scosse. Di più: anche le strutture che non si trovano nelle immediate vicinanze dell’epicentro hanno subito l’ondata di disdette delle prenotazioni da parte dei turisti. Chi si trovava in zone in cui la terra non ha tremato non ha lasciato l’isola, chi non si trovava a Ischia ha disdetto la propria prenotazione, avendo soltanto visto le immagini dei crolli, senza avere la percezione di quanto il pericolo interessasse solo certi comuni dell’isola, non

Commenti

commenti

Leggi Tutto


Case history della comunicazione Aroundhotel: Hotel Palace di Diano Marina

Lorena Bruno

Aroundhotel6nnn6bvgvv

Da pochi giorni è online il sito dell’Hotel Palace di Diano Marina, di cui abbiamo curato testi e struttura. Il sito web è un biglietto da visita fondamentale per chiunque intraprenda un’attività e dunque va curato nei minimi dettagli. Per scrivere i testi abbiamo quindi pensato di non limitarci a descrivere l’albergo e i servizi che offre, ma di parlare con i proprietari per sentire come gestiscono la loro attività e quali obiettivi perseguono.

E così abbiamo saputo che, come testimoniano le recensioni su TripAdvisor, la gestione dell’Hotel Palace ha ben poco di impersonale, perché avviene all’insegna del contatto umano con gli ospiti, che vengono accolti con molta cura e vengono anche ricordati dopo il viaggio, così tanto da diventare molto spesso degli habitué della struttura. Abbiamo pensato che la descrizione dell’albergo dovesse assolutamente raccontare di questo modo di condurre l’attività, così come bisognava che informasse i potenziali ospiti dei motivi che guidano la gestione: il rinnovamento continuo della struttura e il mantenimento della tradizione nel trattare con i clienti in modo più che

Commenti

commenti

Leggi Tutto


Il FuoriSalone del gusto

© Zero.eu

E anche quest’anno è tempo di Salone del Mobile a Milano! La redazione di Aroundhotel vi suggerisce gli indirizzi dove mangiare se vi trovate nei district  del Fuori Salone fra Brera – Tortona e Lambrate.

 

BRERA DESIGN DISTRICT

  • Parma & Co: drogheria tipica parmense dove è possibile, oltre ad acquistare prodotti emiliani, anche mangiare. Aperto a pranzo, all’aperitivo e a cena e domenica anche con il brunch.
  • Osteria di Brera: locale specializzato in cucina mediterranea con specialità di pesce, cruditè e con un’ampia carta dei vini.
  • Osteria dei Poeti: cucina artigianale di lunga tradizione, menù italiano che cambia 3 volte l’anno.
  • La Tartina: ripresa di un concept vicentino dove i proprietari usavano passare le loro giornate, il locale è aperto per pranzo e per l’aperitivo. Tartine artigianali, preparate il giorno stesso con prodotti di qualità sia per il cibo che per il bere. Aperitivo top: il mercoledì sera con il “Mercoledì in Tartina”.
  • Tramé: il vero tramezzino veneziano e accompagnato da spritz in Piazza Simpliciano, per il FuoriSalone rimarrà aperto finchè c’è gente.
  • Di Viole di Liquirizia: nato dal desiderio di creare un posto confortevole per sentirsi come a casa, offre

    Commenti

    commenti

    Leggi Tutto


Pourquoi Pas? e Parigi non vi sarà mai sembrata così vicina….

Per gli amanti di Parigi, respirare l’atmosfera d’Oltralpe a Milano è ancora più semplice con una sosta a Pourquoi Pas? Café Brasseríe Restaurant in Corso Garibaldi 17.

Nato dall’idea di tre soci, questo locale è una classica brasseríe francese.
Offre cucina per tutto l’arco della giornata, partendo dalla colazione fino a cena, con la classica ‘patisserie’ nelle prime ore della giornata, per poi passare ai menù del giorno studiati per il pranzo e la cena.

Il menù di base è transalpino, grazie anche alle esperienze dei due chef in ristoranti francesi, il tutto riadattato ai palati nostrani con prodotti completamente artigianali.

Da buon locale milanese, non viene tralasciato l’aperitivo dove si possono gustare i classici cocktail e pregiati vini francesi, accanto a prelibatezze d’oltralpe.

PourquaiPas_Bistrot_BP_7344-Pano

© Pourquoi Pas?

Commenti

commenti

Leggi Tutto


OTTIMI HAMBURGER…. E DOVE TROVARLI

Trovare un luogo dove gli hamburger sono cucinati a regola d’arte non è così scontato.

Passeggiando per Como e dintorni, ne abbiamo trovati tre che ci hanno convinto al 100% e soddisfatti sotto tutti i punti di vista.

 

CRAZY DRIVER DINER

IMG_0327

© Crazy Driver Diner

Nostalgici di Happy Days e amanti dell’america degli anni ‘50, questo è il locale che fa per voi.

Aperto nel 2009 e situato a Inverigo, alle porte della provincia di Como per chi arriva dalla Brianza e da Lecco, Crazy Driver Diner è la realizzazione di un sogno: quello di creare un ristorante all’americana dove ritrovarsi, cenare e trascorrere una bella serata.

Gli hamburger la fanno da padrone: dal basic fino a quello oversize con ben 2400gr di carne di manzo da condire a proprio piacimento e gustare in compagnia.
Nel menù potrete trovare anche antipasti, pasta, insalate, dolci e drinks, il tutto servito in stile fifties.

Per chi, invece, si sente più rocker, a Varedo trovate Crazy Driver Rock’n’Grill, “fratello

Commenti

commenti

Leggi Tutto


BIRRA…CHE PASSIONE!

La birra è la bevanda alcolica più antica del mondo: grazie ai suoi semplici ingredienti di base è possibile combinarla in infiniti modi, per accontentare tutti i gusti, anche quelli più esigenti.
Aroundhotel vuole seguire il consiglio di Goethe: “Conoscere i luoghi, vicino o lontani, non vale la pena, non è che teoria; saper dove meglio si spini la birra, è pratica vera, è geografia”.
Vi consigliamo, a tal proposito, alcuni Birrifici, nuovi o meno, in cui la birra si spina decisamente ad arte!

BIRRIFICIO LAMBRATE

BirrificioLambrate

© Birrificio Lambrate

Con la sua tradizione ventennale di produzione di birre, Birrificio Lambrate è una delle realtà storiche nel panorama milanese.
Nato dall’idea di tre soci, in uno stabilimento dove venivano prodotte solamente 150 litri di birra, ora può contare su un numeroso staff e una produzione di 200 ettolitri, da cui nascono una trentina di birre tra classiche, stagionali, di collaborazione e speciali.
La ricerca selettiva di materie prime di qualità e il giusto pizzico di creatività hanno permesso

Commenti

commenti

Leggi Tutto


Alla scoperta dell’azienda Calatroni e dell’Agriturismo Calice dei Cherubini nell’Oltrepò Pavese.

 

logo_calatroni

Giunta oggi alla terza generazione, l’azienda Calatroni nasce nel 1964 per opera di Luigi Calatroni che

acquistò questo vigneto divenuto oggi la sintesi di moderne tecniche enologiche e agronomiche unite alla

passione e alla professionalità di Christian e Stefano, supportati nell’attività dai loro genitori.

L’azienda si trova nell’oltrepò pavese, a Montecalvo Versiggia, area idonea alla coltivazione di diversi vitigni

fra cui Calatroni produce Pinot Nero e il Riesling renano, varietà controtendenza rispetto alla zona.

Oltre alla produzione del vino, è parte di questa realtà familiare anche un agriturismo che può ospitare fino

a 50 persone e ben si presta ad una serie di eventi e degustazioni. Vengono proposti ogni mese menù

ispirati alla tradizione pavese in cui trionfano i sapori e gli odori di questa terra, in accordo con le stagioni.

Il viaggio alla scoperta del vino, prima di ogni degustazione e visita alla cantina, parte da un tour nella vigna

in cui si inizia a conoscere la storia e ad approcciare il processo di vinificazione.

In agriturismo si tengono oltre alle degustazioni e ai pranzi del sabato e della domenica (o quelli

su prenotazione in settimana) anche corsi di cucina in cui si preparano le ricette del territorio, ad esempio i

tradizionali ravioli!

La

Commenti

commenti

Leggi Tutto


Palermo tra eleganza e storia

Palermo è una città meravigliosa e ricca di storia, tappa obbligatoria del proprio viaggio se si è deciso di trascorrere un po’ di tempo in Trinacria.
Oltre ad esserci molteplici luoghi da visitare come la fontana Pretoria o la maestosa cattedrale, il capoluogo siculo rappresenta un vero proprio punto di riferimento per quanto riguarda l’intera economia dell’isola.
Per vari motivi, dunque, potrebbe capitarvi di dover sostare in questa città, e per tale ragione oggi noi della redazione Aroundhotel vogliamo darvi qualche consiglio in proposito!

 

Grand Hotel Wagner

Entrance to the five star Grand Hotel Wagner, Palermo, Sicily, Italy

© Grand Hotel Wagner

Situato in via Riccardo Wagner, in pieno centro, l’hotel pentastellato rappresenta una delle più grandi realtà per quanto riguarda il settore alberghiero dell’isola.
La struttura possiede tra camere e prestigiose suites ben sessantuno differenti stanze, tutte caratterizzate da una curata eleganza degli arredi e da ornamenti e decori in oro zecchino.
Senza mai abbandonare lo stile classico, l’albergo dispone comunque di tutti

Commenti

commenti

Leggi Tutto


PreTesto: Umbria Food Lovers

12650950_1053134308062336_7963476284734352521_n

©PreTesto

In Viale Monte Nero ang. F.lli Campi, PreTesto porta a Milano le tradizioni della cucina Umbra e i prodotti della sua terra.
Entrando in questo bistrot, ci si immerge in un’altra dimensione, provando un’esperienza sensoriale completa. Ogni elemento presente è curato fino al più piccolo dettaglio, tramite il contrasto che spesso si ripropone tra il moderno ed il vintage, con il preciso obiettivo di creare un ambiente caratteristico e di forte impatto.
Non sono dunque solamente le specialità servite ad essere tipicamente umbre, ma è tutto il concept del locale che punta ad esserlo, a partire dal pavimento in ferro e dai pesanti tavoli, realizzati con assi di legno rustico, che rimandano alla dimensione campagnola che da sempre ne contraddistingue il paesaggio.

Il nome del locale deriva dal “testo”, la pentola  realizzata in ghisa con cui avviene la preparazione della  Torta al Testo saporitissima focaccia tipica  farcita con la norcineria umbra e che rappresenta  una delle numerosissime specialità offerte dal bistrot.
Il menù infatti risulta molto completo e molto vario, composto da squisite prelibatezze umbre realizzate esclusivamente con ingredienti sani e genuini

Commenti

commenti

Leggi Tutto


Streat – Food Experience

Streat nasce dall’idea di fondere lo street food tipicamente americano e anglosassone, a base di hamburger, sandwich e fish&chips, con il gusto e la qualità della cucina italiana: difatti i prodotti sono freschi, a km 0 e prodotti quotidianamente.

La qualità delle materie prime assieme all’attenzione e la cura dei dettagli nella preparazione di ogni piatto sono il segreto di uno street food di alto livello.

É possibile usufruire di tre servizi all’interno di questo locale: il delivery, il take out o più semplicemente accomodarsi e gustare direttamente in loco le prelibatezze offerte.

Per le bevande, rimanendo in ambito “American style”, potete scegliere tra 25 birre in bottiglia e alla spina che cambiano stagionalmente.

Un luogo adatto ad una pausa pranzo o una cena easy, in un ambiente accogliente come a casa vostra.

12963944_2006569589569166_2803002858317278619_n

© Streat

Commenti

commenti

Leggi Tutto